mercoledì 12 maggio 2021

La piramide

La piramide (The Pyramid) film del 2014 diretto da Grégory Levasseur.

Horror
Usa 2014
Regia Grégory Levasseur
Durata 89 min

Interpreti e personaggi
Ashley Hinshaw: Nora Holden
Denis O’Hare: Miles Holden
James Buckley: Terry “Fitzie” Fitsimmons
Christa Nicola: Sunni
Amir K: Michael Zahir
Faycal Attougui: Shadid

Nell’agosto del 2013, un team di archeologi scopre un’enorme piramide sepolta sotto il deserto egiziano. Una piramide molto particolare, visto che ha solo tre lati e non quattro come le piramidi di Giza. Dopo le rivolte da parte dei cittadini de Il Cairo e la scoperta di un gas tossico all’interno della piramide, i finanziatori del team ordinano di sgombrare il campo. Dopo un dibattito tra la dottoressa Nora Holden e suo padre Miles, l’intero gruppo decide di rimanere e di mandare un robot, Shorty, per indagare. Il robot compie una prima esplorazione dell’ingresso della piramide, ma viene distrutto da strane creature molto simili a dei cani randagi. Il gruppo, nonostante la disapprovazione di Shadid (caporale egiziano mandato dai finanziatori per assicurarsi il rientro a casa degli archeologi), si inoltra, insieme al cameraman Terry chiamato anche “Fitzie” e alla documentarista Sunni, all’interno della piramide per recuperarlo. Dopo poco ritrovano Shorty ormai distrutto, ma scoprono anche di essersi persi. Nella ricerca della via d’uscita, il pavimento sotto i loro piedi crolla e si ritrovano sul fondo della piramide a circa 30 metri nel sottosuolo. Michael, il fidanzato di Nora, viene ferito alla gamba da un masso crollato dal soffitto. Sunni, dopo aver trovato un condotto verticale, cerca di ispezionarlo, ma viene aggredita al volto da un’altra creatura. Il gruppo è costretto a lasciare indietro l’amico, ma quando sentono delle urla e tornano indietro scoprono che è stato ucciso. Nel frattempo ai quattro sopravvissuti, iniziano a comparire strane escoriazioni in varie parti del corpo a causa della malsana aria che respirano.

VALUTAZIONE


Storie pazzesche

Storie pazzesche (Relatos salvajes) film argentino del 2014 diretto da Damián Szifrón e co-prodotto da Agustín Almodóvar e Pedro Almodóvar.

Commedia
Argentina 2014
Regia Damián Szifrón
Durata 122 min

Interpreti e personaggi
Ricardo Darín: Simón Fisher
Óscar Martínez: Mauricio Pereyra Hamilton
Leonardo Sbaraglia: Diego Iturralde
Érica Rivas: Romina
Rita Cortese: cuoca
Julieta Zylberberg: cameriera
Darío Grandinetti: Salgado
María Onetto: Helena Pereyra Hamilton
Nancy Dupláa: Victoria Malamud
Osmar Núñez: avvocato
María Marull: Isabel
Mónica Villa: maestra
Diego Starosta: Ignacio Fontana
María Laura Caccamo: hostess
Carlos Alberto Vavassori: Victor Jensen
César Bordón: Cuenca
Juan Santiago Linari: Alexis
Walter Donado: Mario
Cristina Blanco: avvocatessa
Alejandro Angelini: cassiere
Germán de Silva: custode
Diego Velázquez: procuratore
Alan Daicz: Santiago
Diego Gentile: Ariel
Marcelo Pozzi: cuoco
Margarita Molfino: Lourdes

La prima storia e prologo è Pasternak. Due passeggeri di un aereo scoprono di conoscere entrambi un uomo di nome Pasternak: la ragazza era la sua ex fidanzata, mentre l’uomo è stato un critico che lo aveva stroncato ad un concorso musicale. Ascoltando la conversazione, anche tutti gli altri passeggeri del volo (compresa la hostess) si accorgono di essere collegati in qualche modo al signor Pasternak. Si scopre così che l’intero volo era una trappola organizzata proprio da Pasternak, responsabile degli assistenti di volo, che – dopo aver avvelenato i piloti ed essersi chiuso in cabina di pilotaggio – schianta l’aereo sulla casa di riposo che accoglie i suoi genitori.

VALUTAZIONE


martedì 11 maggio 2021

Turistas

Turistas film del 2006 diretto da John Stockwell, con Josh Duhamel e Olivia Wilde.

Horror
Usa 2006
Regia John Stockwell
Durata 85 min

Interpreti e personaggi
Josh Duhamel: Alex Trubituan
Melissa George: Pru Stagler
Olivia Wilde: Bea Trubituan
Desmond Askew: Finn Davies
Beau Garrett: Amy Harrington
Max Brown: Liam Kuller
Agles Steib: Kiko
Miguel Lunardi: Dottor Zamora
Jorge Só: Autista del pullman
Lucy Ramos: Arolea
Andréa Leal: Camila
Gustav Roth: Svend
Olga Diegues: Annika
Vanessa Bueno: Young Girl

Alcuni giovani turisti di varia nazionalità (Inghilterra, USA, Australia) in viaggio in Brasile, a causa di un rovinoso incidente del pullman che li trasporta verso la loro meta vacanziera, restano a lungo bloccati in un non meglio precisato punto del territorio brasiliano, in attesa del passaggio della prossima corriera. Nel frattempo vengono attirati dalla bellezza di una vicina spiaggia tropicale, arricchita dalla presenza di un bar/discoteca e da un nutrito gruppo di coetanei, festosi e particolarmente ospitali. Dopo una divertente e sfrenata nottata di eccessi, i ragazzi si risvegliano al mattino con l’amara sorpresa di essere stati drogati e poi derubati di tutto. Due di loro sono persino scomparsi, catturati prigionieri da un gruppo di banditi locali che, al primo tentativo di fuga, non esitano ad ucciderli a colpi di machete. Gli altri sei ragazzi iniziano una lunga ed esasperante odissea nella circostante foresta, alla ricerca di un mezzo per tornare alla civiltà.

VALUTAZIONE


La famiglia omicidi

La famiglia omicidi (Keeping Mum) film del 2005 diretto da Niall Johnson.

Commedia
Gran Bretagna 2005
Regia Niall Johnson
Durata 103 min

Interpreti e personaggi
Rowan Atkinson: Reverendo Walter Goodfellow
Kristin Scott Thomas: Gloria Goodfellow
Maggie Smith: Grazia Hawkins/Rosie Jones anziana
Patrick Swayze: Lance
Emilia Fox: Rosie Jones giovane
Liz Smith: Signora Parker
Tamsin Egerton: Holly Goodfellow
Toby Parkes: Petey
James Booth: Signor Brown

Il film è ambientato in Gran Bretagna. Nella scena d’apertura, Rosie Jones, una giovane donna incinta (Emilia Fox) sta viaggiando in treno, quando da un grande baule che costituisce il suo bagaglio inizia a fuoriuscire del sangue. Interrogata dalla polizia, confessa con calma che il baule contiene il corpo del marito infedele e della sua amante uccisi e fatti a pezzi. Viene pertanto giudicata incapace di intendere e di volere e poi condannata dal giudice (Roger Hammond) a trascorrere il resto dell’esistenza in un manicomio criminale.

VALUTAZIONE


lunedì 10 maggio 2021

Mr. Smith va a Washington

Mr. Smith va a Washington (Mr. Smith Goes to Washington) film del 1939 diretto da Frank Capra e interpretato da James Stewart e Jean Arthur. 

Drammatico
Usa 1939
Regia Frank Capra
Durata 129 min

Interpreti e personaggi
James Stewart: Jefferson Smith
Jean Arthur: Clarissa Saunders
Claude Rains: Sen. Joseph Harrison Paine
Edward Arnold: Jim Taylor
Guy Kibbee: Gov. Hubert ‘Happy’ Hopper
Charles Lane: Nosey
Thomas Mitchell: Diz Moore
Harry Carey: Henry – Presidente del Senato
Eugene Pallette: Chick McGann
Porter Hall: Sen. Martin Monroe
Edwin August:

Per opera di un gruppo di finanzieri e politicanti è stato presentato al Senato di Washington il progetto di una diga la cui costruzione consentirebbe dei lauti guadagni agli interessati. Accade che uno dei senatori che rappresentano lo stato in cui dovrebbe costruirsi la diga muoia. A sostituirlo viene scelto dai maneggioni Jefferson Smith, giovane onesto, ingenuo, lontano dalla politica, che i politicanti confidano di poter muovere a loro agio. Sennonché a Smith, che ignora l’intrigo, viene in mente di presentare un disegno di legge per la costruzione di un campo nazionale di boy-scouts proprio sulle rive del fiume sul quale dovrebbe sorgere la diga. Gli affaristi ricorrono a tutti i mezzi per neutralizzare l’opposizione di Smith e, infine, per liberarsi di lui, l’accusano di disonestà e propongono la sua espulsione dal Senato.

VALUTAZIONE


Batman Begins

Batman Begins film del 2005 diretto da Christopher Nolan e basato sul supereroe Batman ideato da Bob Kane e Bill Finger. 

Azione
Gran Bretagna/Usa 2005
Regia Christopher Nolan
Durata 140 min

Interpreti e personaggi
Christian Bale: Bruce Wayne/Batman
Michael Caine: Alfred Pennyworth
Liam Neeson: Henri Ducard/Ra’s al Ghul
Katie Holmes: Rachel Dawes
Gary Oldman: James Gordon
Morgan Freeman: Lucius Fox
Cillian Murphy: Jonathan Crane/Spaventapasseri
Tom Wilkinson: Carmine Falcone
Rutger Hauer: Bill Earle
Ken Watanabe: Falso Ra’s al Ghul

Lo statunitense Bruce Wayne, taciturno e scontroso, è rinchiuso in una prigione del Bhutan, in Asia meridionale. L’uomo, che appare come un vagabondo, è in realtà un multimiliardario, rimasto orfano da piccolo a causa di una rapina finita in tragedia, ad opera di un balordo di nome Joe Chill. Un giorno viene visitato in cella da Henri Ducard, un uomo misterioso che afferma di potergli dare la giustizia che cerca, dicendo che la troverà una volta recuperato un fiore particolare, che cresce sulle pendici di una montagna. Rilasciato, Wayne decide di accettare la proposta.

VALUTAZIONE


domenica 9 maggio 2021

Il superpoliziotto del supermercato 2

Il superpoliziotto del supermercato 2 (Paul Blart: Mall Cop 2) film del 2015 diretto da Andy Fickman, sequel del film Il superpoliziotto del supermercato.

Commedia
Usa 2015
Regia Andy Fickman
Durata 94 min

Interpreti e personaggi
Kevin James: Paul Blart
Raini Rodriguez: Maya Blart
Eduardo Verástegui: Eduardo Furtillo
Daniella Alonso: Divina
Neal McDonough: Vincent
David Henrie: Lane
Delia Sheppard: Milionaria

Dopo aver divorziato dalla moglie dopo solo sei giorni di matrimonio e aver perso la madre a causa di un furgone del latte che l’aveva investita mentre prendeva il giornale, sembra che la vita di Paul Blart sia destinata ad andare a rotoli. Ma quando riceve una lettera d’invito a Las Vegas per partecipare alla convention annuale degli agenti di sicurezza, Paul capisce che il destino ha in serbo per lui qualcosa…

VALUTAZIONE


Fantastic 4

Fantastic 4 - I Fantastici Quattro (Fantastic Four, reso graficamente FANT4STIC) film del 2015 diretto da Josh Trank e basato sui personaggi omonimi dei fumetti Marvel Comics.

Azione
Usa 2015
Regia Josh Trank
Durata 100 min

Interpreti e personaggi
Miles Teller: Reed Richards / Mister Fantastic
Kate Mara: Susan “Sue” Storm / Donna invisibile
Michael B. Jordan: Johnny Storm / Torcia Umana
Jamie Bell: Ben Grimm / La Cosa
Toby Kebbell: Victor von Doom / Dottor Destino
Tim Blake Nelson: Dott. Harvey Allen
Dan Castellaneta: Mr. Kenny
Reg E. Cathey: Dott. Franklin Storm

Reed Richards è un ragazzo prodigio che, insieme al suo migliore amico Ben Grimm, ha costruito un prototipo di teletrasporto il quale portato a una fiera delle scienze attira l’attenzione del professor Franklin Storm, direttore della Fondazione Baxter, una ricerca sponsorizzata dal governo per giovani prodigi. Reed è reclutato a unirsi a loro e per aiutare i figli di Storm, la scienziata Sue Storm e il tecnico un po’ temerario Johnny Storm, nel completamento di un “portale quantico” in grado di teletrasportarli in un’altra dimensione, progettato inizialmente dal ribelle pupillo di Storm Victor von Doom che accetta malvolentieri di aiutarli a causa dei suoi sentimenti non corrisposti per Sue.

VALUTAZIONE


sabato 8 maggio 2021

Insidious 3 - L'inizio

Insidious 3 - L'inizio (Insidious: Chapter 3) film del 2015 diretto da Leigh Whannell.

Horror
Usa-Canada 2015
Regia Leigh Whannell
Durata 97 min

Interpreti e personaggi
Dermot Mulroney: Sean Brenner
Stefanie Scott: Quinn Brenner
Ashton Moio: Hector
Lin Shaye: Elise Rainier
Leigh Whannell: Specs
Angus Sampson: Tucker
Steve Coulter: Carl
Ele Keats: Lilith Brenner
Hayley Kiyoko: Maggie
Tate Berney: Alex Brenner
Michael Reid McKay: L’Uomo Che Non Respira
Phil Abrams: Mel
Ruben Garfias: Ernesto
Samantha Ramraj: Cindy
Joseph Bishara: Demone dalla faccia rossa
Tom Fitzpatrick: Sposa in Nero / Parker Crane
Anne Bergstedt Jordanova: Vicina
Amaris Davidson: Infermiere
Anna Ross: Adolescente Drogata Morta

Prima dell’infestazione della famiglia Lambert il talento psichico Elise Rainier accetta con riluttanza di usare la sua capacità di contattare i morti per aiutare Quinn Brenner, un’adolescente che è stata presa di mira da una pericolosa entità soprannaturale. La ragazza va da Elise nella speranza che quest’ultima l’aiuti a metterla in contatto con la madre, morta di cancro l’anno precedente. All’inizio Elise rifiuta, per paura di essere uccisa da un’entità che la tormenta, che ha giurato che sarà la causa della sua morte; tuttavia Elise fa entrare la ragazza e tenta di evocare la madre, Lilith Brenner, finendo però tra le grinfie della Sposa in Nero che tenta di strangolarla. A questo punto Elise interrompe la seduta e dice alla ragazza che non può aiutarla. Nei giorni successivi, Quinn inizia a notare una presenza, che si finge sua madre, e, per via di un’apparizione, viene investita da un’automobile, che la costringe a stare in sedia a rotelle.

VALUTAZIONE